[09-11-2014]

Campagnuolo (Forza Italia):Solidarietà a Salvini: “Chi non la pensa come la sinistra diventa bersaglio sia fisico che verbale”

1167405_10201849375184457_1960796831_o“Siamo solidali con il segretario della Lega Nord  Matteo Salvini vittima ieri mattina di un vero e proprio violento agguato da parte dei centri sociali a Bologna. Un episodio vergognoso che merita una dura condanna. Purtroppo una volta di più, si dimostra che in Italia la democrazia e la libertà di espressione siano solo un diritto di pochi”.

Così Evangelista Campagnuolo ( a nome personale e dell’intero coordinamento giovani della Provincia di Benevento), Coordinatore Provinciale di Benevento di Forza Italia Giovani, nonchè fondatore e coordinatore Nazionale dell’Ass. Politica liberale e culturale Noi Cittadini per il SUD, dichiara in merito all’aggressione subita ieri mattina dal segretario federale della Lega Nord  Matteo Salvini a Bologna, nei pressi di un campo Sinti, ad opera di alcuni rappresentanti dei centri sociali.

“Chi non la pensa come la sinistra diventa un bersaglio.– continua Campagnuolo- Se siamo arrivati a questo punto, l’unica responsabile è la sinistra che da decenni “coccola” e alleva in seno certi delinquenti che si riempiono la bocca di belle parole, ma che ogni giorno sono pronti anche a usare la violenza, fisica oltre che verbale. Sull’episodio di ieri –conclude Campagnuolo-Ci auguriamo che il PD con il Premier Renzi, oltre che a prendere le distanze dalla violenza, inizi a tagliare qualche utenza pagata con soldi dei cittadini ai centri sociali ed ai campi nomadi, e con i soldi risparmiati si paghino le sanzioni fiscali addebitate agli alluvionati di Genova”.