[25-03-2015]

Sicurezza a Guardia Sanframondi, Pengue (FI): “Tante chiacchiere e pochi fatti”

news_foto_60373_pengue_raffaele_01“Tante chiacchiere e pochi fatti”. Così in una nota Raffaele Pengue, coordinatore locale dell’associazione politica Noi Cittadini per il Sud e Forza Italia, presieduta dall’On. Marco Pugliese e coordinata da Evangelista Campagnuolo.

“Questa – scrive – può essere la sintesi di quanto ha fatto l’amministrazione Panza nel quinquennio appena trascorso in tema di sicurezza. L’ennesima occasione sprecata per una comunità che non si può permettere di perdere ulteriore tempo.

In questi giorni è emerso in maniera incontrovertibile che l’emergenza sicurezza e microcriminalità è un fatto assolutamente reale per la nostra comunità, e i guardiesi sono costretti a sopportarne le sempre più pesanti conseguenze fisiche e psicologiche.

I cittadini – continua la nota – vanno tutelati. Gli episodi di furti nelle case e nelle attività commerciali sono in costante aumento e stanno destando forte allarme sociale e preoccupazione nella cittadinanza. A tutt’oggi, l’amministrazione Panza non ha adottato nessuna di quelle misure che, seppur limitate e relative, sarebbero state alla sua portata per cercare di porre un freno al dilagante fenomeno criminoso.

Certo, nelle scorse settimane si sono tenute riunioni con le Forze dell’Ordine presenti sul territorio. Si è ipotizzato di rendere più frequenti i controlli dei Carabinieri e dei Vigili Urbani per contrastare il fenomeno. Si è parlato dell’installazione di sistemi di videosorveglianza, del potenziamento degli impianti di pubblica illuminazione.

Questioni importanti, ci mancherebbe altro! Ma ad oggi sono e restano soltanto chiacchiere! I guardiesi – prosegue l’esponente di Forza Italia e Noi Cittadini per il Sud – continuano puntualmente ad essere martirizzati dai ladri che rubano nelle case. Hanno paura di un fenomeno un tempo raro nelle nostre terre. Chiedono maggiori controlli, chiedono soprattutto sicurezza e non essere “rassicurati” da un comunicato stampa.

Le critiche ovviamente non riguardano il lavoro egregio della locale stazione dei Carabinieri, di Prefettura e Questura, che si trovano a svolgere un compito difficile con mezzi umani e materiali inadeguati.

Alla luce di tutto ciò – conclude Pengue – riteniamo che l’amministrazione comunale debba convocare al più presto un consiglio comunale straordinario dedicato e aperto alla cittadinanza, per discutere ed affrontare il problema e illustrare quali attività concrete ha posto in essere o intende porre in essere per garantire la sicurezza del cittadino guardiese”.